CARTELLATE

DSC_2471Tipico dolce natalizio del Gargano, le cartellate sono “rose” di pasta sfoglia arrotolata e ricoperta di mandorle, miele e vin cotto. Hanno forma rotondeggiante e colore dorato, farcite con vin cotto di fichi, miele e mandorle tritate.

Gli ingredienti della sfoglia sono: un chilogrammo di farina di grano tenero tipo 0, 225 gr. di zucchero, 225 gr. di strutto di puro maiale, 250 gr. di vino bianco, due uova e un pizzico di cannella. Si crea un impasto omogeneo e si stende la sfoglia, fino a formare fogli dello spessore inferiore ai 5 mm. La preparazione delle cartellate è semplice, ma richiede buona manualità. Si tagliano, con la rotella dentellata, strisce spesse due dita e lunghe fino a 20 cm. Piegate in due nel senso della larghezza e “pizzicate” ad intervalli intermedi di circa 4 cm., esse vengono arrotolate su se stesse a spirale e poste con le parti dentellate verso l’alto. La caratteristica forma di rosa prende corpo con la frittura che le dora e le rende croccanti. Le cartellate vengono, quindi, farcite con vincotto di fichi, miele, mandorle tritate e cannella.

Le cartellate del Gargano vengono vendute avvolte in un involucro per alimenti trasparente, confezionate in vassoi. Preparate essenzialmente nel periodo natalizio, non è raro trovarle sui banchi delle pasticcerie artigianali durante tutto l’anno.