Bando di gara per la realizzazione di video-documentari (PO FEAMP 2014/2020)

Bando di gara per la realizzazione di video-documentari (PO FEAMP 2014/2020)

Sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 157 del 12.11.2020 è stata pubblicata la Determinazione del Direttore Tecnico n. 36 del 09.11.2020 (prot. n. 1240/2020) di approvazione del bando di gara ai sensi dell'art. 60, co. 3 e dell'art. 95, co. 7 del d.lgs. n. 50/2016 per l'affidamento del servizio per la realizzazione di video-documentari a valere sull'intervento a titolarità 2.3 "Interventi per una commercializzazione".

Importo a base di gara: € 15.000,00 oltre IVA ed oneri nella misura per legge.

Criterio di aggiudicazione: L’appalto è aggiudicato mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base dell’elemento dell’offerta tecnica. Ai sensi dell’art. 95, co. 7 del d.lgs. n. 50/2016, l'elemento relativo al costo assume, pertanto, la forma del costo fisso sulla base del quale gli operatori economici competeranno solo in base a criteri qualitativi dell’offerta tecnica.

Termine per la presentazione della documentazione di gara: 27 novembre 2020 (ore 12:00)

Seduta di gara di apertura dei plichi e di valutazione delle proposte: 27 novembre 2020 (ore 16:00)

PROCEDURA DI GARA

FAQ (ultimo aggiornamento ore 09:45 del 23.11.2020)

1) Cosa si intende per definizione e implementazione delle interfacce grafiche? Il termine utilizzato è da intendersi come sinonimo di grafiche dei video-documentari.

2) A chi spetta l'onere della traduzione delle interviste dall'italiano all'inglese? Trattasi di un servizio a carico dell'aggiudicatario del servizio.

3) Per inserti verbali si fa riferimento anche alla narrazione fuoricampo? Si.

4) Dovendo concludere i filmati entro il 31 dicembre sarebbe utile conoscere approssimativamente i tempi entro i quali ci saranno le indicazioni fornite dagli esperti del GAL. Il materiale sarà reso a disposizione dell'aggiudicatario entro la prima settimana del mese di dicembre.

5) L'avviso riporta tra i requisiti: il soggetto deve essere iscritto presso CCIAA con "pertinente codice ateco"; in merito a quest'ultimo si chiede se nel bando è prevista una lista di codici ateco attinenti allo stesso o se la descrizione dell'attività debba semplicemente riportare la fattispecie di produzione video (es. 59.11.00 "ATTIVITA' DI PRODUZIONE CINEMATOGRAFICA, DI VIDEO E DI PROGRAMMI TELEVISIVI"). La pertinenza del codice ateco è da valutarsi con riferimento esclusivo all'oggetto della gara come previsto dall'avviso pubblico e dal paragrafo 1.1 del disciplinare di gara. Non esiste pertanto un codice ateco esclusivo.

6) In che luogo dovranno essere effettuate le riprese? Ne avete previsto uno solo per i 3 documentari o saranno diversi? Le riprese - che saranno effettuate da luoghi diversi - dovranno essere effettuate nei Comuni dell'Area FEAMP del GAL Gargano. In modo particolare, ma non esaustivo, riguarderanno l'ambiente lagunare di Lesina e Varano e, gli ambienti costieri dell'area.

7) Quanti giorni di riprese avete previsto? I giorni di ripresa attengono all'organizzazione del proponente anche relativamente all'offerta tecnica da presentare.

8) Quanti sono i tecnici del vostro settore da intervistare? Trattasi di elemento oggetto di valutazione in sede di presentazione dell'offerta tecnica e non determinato a monte dal GAL.

9) Lo storyboard deve essere solo descrittivo o anche visuale? Trattasi di scelta discrezionale del partecipante alla gara oggetto di valutazione da parte della commissione.

10) Quali sono i requisiti economico finanziari e tecnico professionali? Come previsto dall'Avviso Pubblico e dalla documentazione allegata bisogna fare riferimento all'allegato XVII del codice dei contratti pubblici di cui al d.lgs. n. 50/2016.

11) Nella busta A, quali documenti servono esattamente per documentare e comprovare la capacità economico finanziaria e tecnico professionale secondo quanto disposto dall'art 86 del d.lgs. n. 50/2016 e dall'allegato XVII-Mezzi di prova dei criteri di selezione. Cosa è necessario procurarsi, va bene un autodichiarazione?
La capacità economico-finanziaria e tecnico-professionale dell’operatore partecipante dovrà essere provata, pur senza riferimento ad elementi minimi, nelle forme e nei limiti previsti dall’art. 86 del d.lgs. n. 50/2016 e dall’allegato XVII del decreto legislativo stesso. Più nel dettaglio: La capacità economica e finanziaria dell'operatore economico può essere provata mediante una o più delle seguenti referenze: a) idonee dichiarazioni bancarie o, se del caso, comprovata copertura assicurativa contro i rischi professionali;  b) presentazione dei bilanci o di estratti di bilancio, qualora la pubblicazione del bilancio sia obbligatoria in base alla legislazione del paese di stabilimento dell'operatore economico;  c) una dichiarazione concernente il fatturato globale e, se del caso, il fatturato del settore di attività oggetto dell'appalto, al massimo per gli ultimi tre esercizi disponibili in base alla data di costituzione o all'avvio delle attività dell'operatore economico, nella misura in cui le informazioni su tali fatturati siano disponibili.
La capacità tecnica può essere provata mediante uno dei seguenti mezzi prova (qualora pertinenti con il servizio di cui all'avviso pubblico): a) i seguenti elenchi: 1) un elenco dei lavori eseguiti negli ultimi cinque anni; tale elenco è corredato di certificati di corretta esecuzione e buon esito dei lavori più importanti; se necessario per assicurare un livello adeguato di concorrenza, le amministrazioni aggiudicatrici possono precisare che sarà presa in considerazione la prova relativa ai lavori analoghi realizzati più di cinque anni prima; 2) un elenco delle principali forniture o dei principali servizi effettuati negli ultimi tre anni, con indicazione dei rispettivi importi, date e destinatari, pubblici o privati. Se necessario per assicurare un livello adeguato di concorrenza, le amministrazioni aggiudicatrici possono precisare che sarà preso in considerazione la prova relativa a forniture o a servizi forniti o effettuati più di tre anni prima; b) l'indicazione dei tecnici o degli organismi tecnici, che facciano o meno parte integrante dell'operatore economico, e più particolarmente di quelli responsabili del controllo della qualità e, per gli appalti pubblici di lavori, quelli di cui l'imprenditore disporrà per l'esecuzione dell'opera;  c) una descrizione delle attrezzature tecniche e delle misure adottate dall'operatore economico per garantire la qualità, nonché degli strumenti di studio e di ricerca della sua impresa;  d) un'indicazione dei sistemi di gestione e di tracciabilità della catena di approvvigionamento che l'operatore economico potrà applicare durante l'esecuzione del contratto;  e) qualora i prodotti da fornire o i servizi da prestare siano di natura complessa o, eccezionalmente, siano richiesti per una finalità particolare, una verifica eseguita dall'amministrazione aggiudicatrice  o, per suo conto, da un organismo ufficiale competente del paese in cui il fornitore o il prestatore dei servizi è stabilito, purché tale organismo acconsenta; la verifica verte sulle capacità di produzione del fornitore e sulla capacità tecnica del prestatore di servizi e, se necessario, sugli strumenti di studio e di ricerca di cui egli dispone, nonché sulle misure adottate per garantire la qualità;  f) l'indicazione dei titoli di studio e professionali del prestatore di servizi o dell'imprenditore o dei dirigenti dell'impresa, a condizione che non siano valutati tra i criteri di aggiudicazione;  g) un'indicazione delle misure di gestione ambientale che l'operatore economico potrà applicare durante l'esecuzione del contratto;  h) una dichiarazione indicante l'organico medio annuo dell'imprenditore o del prestatore di servizi e il numero dei dirigenti durante gli ultimi tre anni;  i) una dichiarazione indicante l'attrezzatura, il materiale e l'equipaggiamento tecnico di cui l'imprenditore o il prestatore di servizi disporrà per eseguire l'appalto;  j) un'indicazione della parte di appalto che l'operatore economico intende eventualmente subappaltare. Gli operatori economici possono avvalersi di qualsiasi mezzo idoneo documentale per provare che essi disporranno delle risorse necessarie. (art. 86, co. 1 d.lgs. n. 50/2016).

12) Nella busta B verrà compilato un modello secondo l'Allegato D, nella quale è possibile inserire anche le voci di spesa e la proposta economica finale? La busta B dovrà contenere unicamente l'Allegato D senza indicazioni di costo. Si ricorda che la gara è indetta con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa esclusivamente sulla base dell'elemento dell'offerta tecnica (paragrafo 5 del disciplinare di gara).